Qigong e Taij Quan: Torna ad abitare la casa del corpo.
Scoprirai quanta calma e quanto spazio ci sono dentro.
Un luogo di benessere e armonia.

 

Il primo passo, la radice comune

L’essenza della pratica del Qi Gong e del Taiji Quan è riportare la mente all’interno del corpo, a percepire, ascoltare, osservare le sensazioni interiori, liberandosi dai pensieri del mondo esterno. Uno dei fondamenti teorici della tecnica è che l’energia segue il pensiero. Lì dove va il pensiero, l’energia vitale, o “Qi”, segue. Se il pensiero è concentrato all’esterno, l’energia vitale lo seguirà fuori dal corpo e non potrà fluire, nutrire e sostenere organi, processi vitali, cellule.  La mente e il corpo saranno separati, perdendo l’equilibrio originale e naturale, fonte di salute, benessere, centratura, radicamento.

 

Struttura delle lezioni

Armonizzare il corpo, il respiro e la mente sono i tre passi fondamentali del Qi Gong.  Si libera il corpo dalle tensioni e rigidità che lo bloccano e impediscono la salutare circolazione dell’energia. Lavorare sul rilassamento del corpo produce automaticamente effetti benefici sul respiro, che vengono poi ampliati ed approfonditi con esercizi appositi. La mente viene accompagnata così a percepire il corpo. Più la mente rimane in contatto con la percezione interna e il respiro, più si calma, torna “a casa”, in un luogo interiore di tranquillità e pace. Quando la mente si svuota, anche il cuore si calma e l’energia vitale degli organi si armonizza.  Allora le onde cerebrali rallentano, si interrompe la risposta fisica allo stress e si ritrovano vitalità e benessere.

 

Dal Qi Gong al Taiji Quan

Il Taiji Quan rende dinamico questo stato di rilassamento, facendo percepire il movimento del corpo come flusso di energia, come acqua che scorre. Forme che si rincorrono  leggere come onde, come stormi di uccelli in volo. In uno stato di rilassamento e consapevolezza che allena a ritrovare il centro ed un senso di profonda connessione con noi stessi e con il tutto a cui apparteniamo. Le tecniche apprese si basano sui movimenti fondamentali dello stile Chen e forme semplificate dello stesso stile. I movimenti richiedono coordinazione e impegno per la memorizzazione.

 

Indicazioni e controindicazioni

La pratica del Qi Gong e del Taiji Quan può essere di grande aiuto per ritrovare il proprio benessere psico-fisico, un migliore rapporto con il corpo e il movimento, un luogo interiore sicuro e calmo sempre a disposizione. Mette in contatto con il proprio centro, con l’equilibrio, con l’esperienza della sintonia e dell’armonia. Per essere efficace richiede costanza, impegno, disponibilità al cambiamento, apertura, interesse verso un mondo culturale diverso, quello orientale, che si basa sulla tradizione filosofica e medica della Cina antica (anche se sempre più attuale e moderno). La teoria è parte integrante della pratica. Un impegno che porterà ad una nuova idea di corpo e benessere, a nuove esperienze di espansione, rilassamento, armonia.

Campagnano Ex-Mattatoio

  • Martedì ore 19:00-20:00
    Taiji Quan e sfere Taiji
    Dal 5 Ottobre.
  • Campagnano: Piccoli gruppi con orari da concordare

 

Taiji (Zhineng Taiji): le spirali

Un metodo per rilassare e distendere la colonna vertebrale, aprire il Mingmen (la porta delle Vita) e sviluppare l’energia interna Neijin.
Attraverso diversi esercizi e sequenze che utilizzano una o due palle di gomma oppure una ciotola, vengono attivate e promosse la circolazione energetica e la microcircolazione, nonché stimolati e sciolti articolazioni, muscoli, tendini, la colonna vertebrale. Un movimento che parte dal punto energetico Mingmen (zona delle lombari) si diffonde a tutta la colonna vertebrale, coinvolta in allungamento ed una torsione completa, per espandersi poi agli arti e a tutto il corpo. Il lavoro con le sfere/ciotola viene preparato e completato da una serie di esercizi di Qigong (Zhineng Qigong, vedi la voce Zhineng Qigong).

Lunedì ore 18:30-19:45 + 3 lezioni teoriche online (disponibili anche in registrazione).
Presso UPS Viale Giulio Cesare 78, Roma (metro A Ottaviano)

 

Qigong (Zhineng Qigong)

“Zhineng” vuole dire “abilità della mente” e “Qigong” maestria del Qi, l’energia vitale.
Mente, corpo, energia, finalmente unificati, vengono accompagnati passo dopo passo ad evolversi verso l’armonia, l’equilibrio, il rinnovamento, ristabilendo e potenziando il principio base delle attività vitali: espandersi e raccogliere.
La mente si fonde con l’energia. Espandendosi gradualmente fino all’universo, la coscienza si risintonizza su un ritmo calmo, lontano dal vortice dello stress e dei problemi e si connette al Qi più puro, il Qi originario.
Poi torna al corpo e riporta nei tessuti, negli organi, nel profondo il Qi originario, la calma, la leggerezza, la luce. Mente, corpo, energia vengono così accompagnati passo dopo passo ad integrarsi ed evolversi verso l’armonia, l’equilibrio, il rinnovamento, ristabilendo e potenziando il principio base delle attività vitali, espandersi e raccogliere, aprendo i principali canali energetici per sciogliere i blocchi di Qi, donando alla mente sempre più forza, stabilità e presenza.

Nel 1997 Il Zhineng Qigong è stato approvato dal Comitato di valutazione per gli esercizi di Qigong del Dipartimento Nazionale dello Sport della Cina ottenendo il primo posto fra i sistemi di Qigong valutati.

Giovedì ore 15:30-16:45 + 3 Lezioni teoriche online (disponibili anche in registrazione)
Presso UPS Viale Giulio Cesare 78 Roma (Metro A Ottaviano)

 

SEMINARI

Daoyin: “La poesia del corpo”
Il Daoyin (Dao= dirigere, guidare Yin= distendere) è un’antica ginnastica per la salute che “guida” la mente e l’energia attraverso i movimenti di distensione e allungamento del corpo. Precursore del Qi Gong, il Daoyin appartiene alla tradizione del nutrimento vitale, le antiche tecniche cinesi per la salute e la longevità.
La “Poesia del corpo” (Daoyin yangsheng xingti shiyun= Poesia del corpo del nutrimento vitale Daoyin) è una sintesi creata dal M° Zhang Guangde, Professore presso la Facoltà di Wushu dell’Università per l’Educazione Fisica di Pechino, con i movimenti più belli, coreografici ed efficaci di questa antichissima tradizione, per onorare la bellezza del corpo in movimento, per esprimere attraverso l’armonia del gesto che si fa uccello, drago, albero l’unione con il cosmo, la grazia del creato.
Una danza dell’energia, una poesia incarnata.

La poesia del corpo: Prima sezione (Canto mattutino del Daoyin)
Sabato 20 Novembre ore 9:30-13:00

La poesia del corpo: Seconda sezione (Modelli e regole della melodi adinamica)
Sabato 18 Dicembre ore 9:30-13:00

La poesia del corpo: Terza sezione (Lo scopo del progetto)
Sabato 29 Gennaio ore 9:30-13:00

Presso UPS – Roma

Viale Giulio Cesare 78 (Metro A – Ottaviano)

La Colonna Vertebrale: le tre serie del M° Dou

Programma:
• La serie in piedi, seduti e sdraiati del M° Dou, con un lavoro accurato e completo su tutta la colonna vertebrale.
• Teoria: la colonna vertebrale nel Qigong e in medicina tradizionale cinese
• Zhineng Qigong: aprire gli spazi ed espandere. Vertebre di Qi.
(Data da stabilire)

Lo Psoas, il muscolo dell’Anima (data da stabilire)

Programma:
• Esercizi di mobilizzazione dello psoas seduti
• La posizione a “L” del dott. Pang Ming
• Teoria: psoas, diaframma, respiro, emozioni… un groviglio da sciogliere
• Psoas, Dantian e Mingmen

 

Il Fegato, l’organo della primavera e della donna (data da stabilire)

Programma:

• Esercizio Daoyin per il fegato da seduti
• Teoria: Il fegato secondo la medicina tradizionale cinese
• Il fegato e il benessere della donna
• Le emozioni del fegato

Presso UPS Viale Giulio Cesare 78, Roma
Consulta l’elenco dei Corsi 

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn